Home Archivio edizioni 2007
2007
GLI INSIGNITI:

Alfredo Edoardo Casasco

Professore in  neurofisiopatologia interventistica é uno dei massimi luminari in questo settore chirurgico. Oggi dirige il dipartimento di neurofisiopatologia nel policlinico universitario di Madrid. Molto legato all’ospedale delle Scotte dove ha messo la sua grande esperienza al servizio della comunità senese.
Azienda Bassilichi Ritira il premio l’Amministratore Delegato Marco Bassilichi
Per il forte impegno nel settore dello sviluppo economico del nostro territorio e per l’impulso occupazionale che ne deriva il premio va ad una azienda che opera nel settore dell’informatica e dell’innovazione, un modello di efficienza e di buona managerialità.



Comandante Maurizio Fioravanti
Legato profondamente alla nostra città dove ha comandato il reggimento Folgore di stanza a Siena nella caserma Bandini. Oggi é comandante della brigata paracadutisti della Folgore. Ha partecipato a missioni internazionali di pace con I nostri militari in Kosovo, Irak, Iran e Afghanistan. Il nostro riconoscimento e la nostra gratitudine vanno alle sue grande doti professionali e umane.



Coro Antoniano Ritira il premio padre Alessandro Caspoli e la direttrice del coro la maestra Sabrina Simoni
La statuetta d’oro di Santa Caterina va ad una straordinaria attività di integrazione e apostolato svolta attraverso la musica da decine di anni che raggiunge I bambini di tutto il mondo. Con lo Zecchino d’oro nel cuore di tutti noi é da sempre la colonna sonora dell’infanzia trasmettendo il valore della fratellanza e della pace.

Santa Caterina d’oro alla memoria di Ezio Felici, ritira il premio il nipote Daniele Sasson
Un premio alla memoria di un  personaggio che ha lasciato un profondo segno nella cultura senese. Giornalista, scenografo, commediografo, compositore di musica ha firmato gli inni di Lupa, Onda e Tartuca. Lo ricordiamo anche per il grande amore per la commedia in vernacolo senese.





Emanuele Montomoli
E’ professore associato di igiene all’Università degli Studi di Siena ed è responsabile del laboratorio di epidemiologia molecolare. A lui e alla sua equipe si devono importanti studi sui virus e sui vaccini antinfluenzali e sulla pandemia dell’aviaria.
Un esempio di giovane senese che grazie alle sue capacità é riuscito a guadagnarsi una fama e un prestigio nella ricerca avanzata che hanno valenza non solo nazionale ma anche internazionale.


Giorgio Mencattini
Un esempio di professionista capace e attento ai bisogni del malato. E’ un neurochirurgo del policlinico Santa Maria alle Scotte che rappresenta uno dei precursori di nuove tecniche chirurgiche grazie alle quali l’ospedale senese é un centro di eccellenza nel panorama sanitario nazionale.



Lina Sastri

Un premio alla carriera alla grande erede del teatro napoletano di De Filippo, fantastica interprete al cinema e in tv. Ammirata da un pubblico vastissimo in tutta Italia. Ha recentemente interpretato con maestria la Maddalena nella Passione di Cristo di Mel Gibson.


 

Mario Ghisalberti
E’ uno dei ultimi convinti difensori del vernacolo senese. Grande esempio di capacità propositiva il suo gruppo teatrale "la Sveglia  è nato per sostenere l’associazione il Laboratorio che accoglie ragazzi disabili della nostra città. Ha messo al servizio del volontariato le sue indiscusse doti di regista.




Padre Pietro Cecinelli Presidente dell’Afmal
La prima statuetta d’oro va ad una associazione di volontariato la Afmal (Associazione fatebenefratelli malatie lontane) che attraverso la sua nobile attività ha dato vita in Africa a numerosi centri ospedalieri per le malattie che comportano morte certa. Un sostegno straordinario alla sofferenza del prossimo che merita tutta la  nostra ammirazione.


Rivista Famiglia Cristiana Ritira il premio il Direttore don Antonio Sciortino
E’ la rivista cattolica a più ampia diffusione in Italia. Il riconoscimento senese vuol sottolineare la capacità dello staff redazionale di saper parlare a una platea eterogenea e di saper catturare l’attenzione di una società troppo distratta e spesso sbrigativa intorno a temi di grande spessore umano e sociale.




Roberta Grando e Jean Louvet
Due grandi professionisti nell’ambito del teatro, del cinema e della danza. Hanno dato vita recentemente in Francia e con grande successo ad uno spettacolo dedicato a Santa Caterina dal titolo "Diario della divina provvidenza". In  loro si fondono talento, forza interpretativa, ricerca della perfezione.





Salvatore Niffoi
Vincitore del premio Campiello 2006 con il romanzo “La vedova scalza”, é autore di numerose opere di successo. Per il grande contributo apportato alla narrativa italiana, difendendo la cultura e il dialetto della sua terra.



Walter Maestosi e Daniela Barra
A loro va riconosciuto il merito di aver fatto riscoprire al grande pubblico il valore della Divina Commedia e l’immenso patrimonio dantesco. Per il teatro, il cinema, la tv sono un riferimento per talento e capacità divulgativa, quando la recitazione é anche conservazione e riscoperta dei capolavori della nostra cultura.