Home Archivio edizioni 1999
1999

GLI INSIGNITI:

Angela Finocchiaro

La simpatica artista viene premiata nel settore teatro e televisione per la fiction televisiva che narra l'impegno di un convento di suore per aiutare il prossimo di cui la Finocchiaro ,ex prostituta riesce a risolvere molte situazioni scabrose e trovando la via della redenzione. La Finocchiaro madre  e moglie esemplare nella vita privata alterna il teatro alla televisione con grande professionalità . Per le sue doti non solo professionali ma anche morali viene indicata dagli organi di stampa cattolici fra le migliori artiste impegnate dell'anno.

C.R.A.M. Banca di Credito Cooperativo di Monteriggioni

La Banca senese viene premiata per l'impegno profuso nel sociale  e occupazionale. Infatti, partita con una piccola sede, si è sviluppata negli anni dando vita a diverse filiali che la vede così impegnata nella lotta alla disoccupazione. Infatti molti sono i giovani senesi che hanno trovato lavoro nella banca che fra l'altro si impegna, con i propri utili,  a svolgere attività sociali e culturali di rilievo.

Delia Scala
Delia Scala ha lasciato una traccia profonda nella storia del teatro leggero italiano. Interprete di numerose riviste musicali che l' hanno imposta nel mondo dello spettacolo, oggi la Scala si dedica al settore del volontariato nella lotta contro i tumori. Sposa esemplare e madre di tre figli, la Scala ha abbandonato i lustrini e le luci del palcoscenico ed ha abbracciato l'impegno di aiutare, attraverso molteplici iniziative, la cultura della prevenzione in campo oncologico.

 

Don Oreste Benzi

Uno dei preti in prima linea nel volontariato, Don Oreste viene premiato con il Santa Caterina Oro per l'impegno che ha profuso e che profonde nella lotta contro la prostituzione e lo sfruttamento di molte giovani ragazze, in gran parte extracomunitarie, che  il raket costringe a prostituirsi con minacce terribili e che molto spesso giungono pure alla eliminazione fisica. Ha iniziato nella sua città, Rimini, la lotta alla prostituzione ma si e spostato in altre parti d’ Italia dove Don Benzi ha dato vita a numerose comunità di accoglienza per le giovani strappate alla strada e dove vengono avviate  ad un lavoro che permetta loro una vita dignitosa.

Alessandro D'Alatri

D'Alatri autore di numerosi lavori viene premiato nel settore cinematografico per il Film "I Giardini dell'Eden", film che narra la vita di Gesù , che è stato premiato quale miglior lavoro anche dal Vaticano pure per l'impegno non solo creativo del regista, ma anche per la sua attività tesa ad incontrare un pubblico di ogni età in una lunga tournèe di presentazione del film nei circoli cattolici che ne fanno richiesta. Ha partecipato a conferenze  e dibattiti tesi a mettere in risalto l'importanza  che il Vangelo di Gesù può avere per le generazioni di ogni epoca e nella società odierna.

Carlo Sassi
Il giovane cardiochirurgo senese alterna la sua attività di medico presso il Policlinico di Siena a quella artistica. Infatti Carlo Sassi è pure un ottimo scultore ed a lui si devono diversi monumenti fra i quali quelli eseguiti e donati attraverso l'Associazione dei  "Cateriniani nel Mondo  di cui fa parte, ricordiamo quello per l'Arma dei Carabinieri  di Siena dedicato a Salvo D'Acquisto e  il maximonumento eseguito  e donato al Comune di Castiglion d'Orcia e posto presso la Rocca di Tentennano, dove la ragazza di Fontebranda visse per un periodo della sua breve vita, vigile sentinella del Parco della Val d'Orcia, raffigurante la Compatrona d'Europa.

Sergio Zavoli

Uno dei giornalisti storici italiani, Zavoli ha profuso il suo impegno non solo attraverso la carta stampata ma pure attraverso la televisione, dando vita a  numerose rubriche da lui dirette a livello scientifico. Scrittore, regista, conduttore, saggista, Zavoli ha ricevuto numerosi premi nella sua lunga carriera, per le prestigiose opere da lui create.

Istituzione Arma dei Carabinieri

Viene premiata attraverso il Comandante Generale Sergio Siracusa  per l'impegno profuso dalla Benemerita nella lotta contro la delinquenza a difesa dei cittadini, della legge  al servizio dello Stato. Oramai è trascorso un secolo dalla sua nascita, al servizio della Casa Savoia, passando poi al servizio della Repubblica Italiana .
"Nei secoli fedele", il motto dell'Arma, rispecchia l'alto impegno dei suoi uomini, molti dei quali hanno lasciato la vita nella lotta alla delinquenza organizzata, alla mafia ,per la difesa dei cittadini. Molti sono gli episodi che sottolineano la storia dell'Arma dei Carabinieri. Uno dei tanti il sacrificio del brigadiere Salvo D'Acquisto, immolatosi  per salvare gli abitanti del Paese dove si trovava a comandare la Stazione CC  che sarebbero stati fucilati dai Tedeschi. E' in corso per Salvo D'Acquisto il processo di beatificazione da parte della Chiesa. Anche oggi  i Carabinieri sono  impegnati in molti settori per la difesa dei principi dello Stato. La loro presenza sia nelle grandi città che nei più piccoli paesi è garanzia di impegno costante a tutela dei principi democratici e della difesa di ogni cittadino. Non si può dimenticare inoltre il grande impegno che hanno assunto all’Estero in qualità di polizia internazionale.

Andrè Khayat

Il Prof Khayat, indubbiamente uno dei più grandi cardiochirurghi, viene premiato per l'alta professionalità e la dedizione profuse nei confronti del prossimo, salvando, con la sua abilita e preparazione scientifica molte vite umane . Da anni è legato alla Città di Santa Caterina anche per l’intensa collaborazione esistente tra il nostro Policlinico e quello in cui opera costantemente questo illustre chirurgo che si è reso disponibile ad accogliere alcuni  medici senesi che hanno potuto specializzarsi nella difficile tecnica della cardiochirurgia. Venendo a Siena in occasione del Premio S. Caterina d’Oro il Prof Kayat, ha accettato di eseguire alcuni difficili interventi su pazienti ricoverati a Siena.

Gianfranco Morra

Il docente  emiliano viene premiato per i suoi scritti sul pensiero cateriniano ,in particolare sul tema del "Potere prestato"  per il suo impegno profuso attraverso conferenze per diffondere il "verbo" Cateriniano in Italia. Il tema trattato da questo illustre docente che si è ispirato agli scritti cateriniani, è ancora oggi di grandissima attualità ed è importante che se ne continui a parlare con la forza del Prof. Morra.